Contenzioso e giurisprudenza

Impugnazione stragiudiziale, il termine dei 60 giorni non sempre vale per la procura

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'impugnazione stragiudiziale proposta dal difensore nel termine di decadenza di 60 giorni (previsto dall'articolo 6, comma 1, della legge 604/1966) in nome e per conto del lavoratore, richiamando il mandato conferitogli, è pienamente valida e non richiede che nel medesimo termine di decadenza sia trasmessa al datore di lavoro anche la procura speciale. Il difensore che impugna stragiudizialmente, nell'interesse del lavoratore, il contratto a termine nullo (ma la stessa regola vale per l'impugnazione del licenziamento e di ogni altro ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?