Contenzioso e giurisprudenza

Risarcimento del danno al lavoratore illegittimamente in Cig

di Valeria Zeppilli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

In caso di violazione dei criteri stabiliti in sede di contrattazione collettiva per la scelta dei lavoratori da porre in cassa integrazione guadagni, al dipendente ingiustificatamente sospeso non è riconosciuto il diritto alla riammissione in servizio: secondo l'orientamento giurisprudenziale consolidato, egli ha diritto solo al risarcimento del danno. Come riaffermato di recente dalla Corte di cassazione (sezione lavoro, 10378/2021 ), una tale ipotesi va ricondotta a un facere infungibile che ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?