Contenzioso e giurisprudenza

Discriminatorio non rinnovare il contratto se in gravidanza

di Giampiero Falasca

È discriminatoria la scelta di non rinnovare un contratto di somministrazione collegato alla missione di una donna in gravidanza, qualora questa persona, all’interno di un gruppo più ampio di lavoratori, sia l’unica che non riceve la proposta di rinnovo. Con questa decisione, sicuramente innovativa, il Tribunale di Roma (ordinanza del 22 aprile 2021), al termine della speciale procedura anti discriminatoria prevista dal Dlgs 216/2003, condanna un ente pubblico a risarcire il danno (pari ai mancati guadagni che avrebbe conseguito) ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?