Contenzioso e giurisprudenza

L’iscrizione nel registro degli indagati non giustifica il licenziamento del dirigente

di Marco Tesoro

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il coinvolgimento del dirigente apicale in un'indagine penale, sia pure per fatti di rilevante gravità, di per sé non giustifica il licenziamento per giusta causa.È questo il principio che emerge dalla sentenza della Corte di cassazione del 16 novembre 2021, n. 34720.Il caso trae origine dal licenziamento per giusta causa irrogato al dirigente apicale di una società di diritto privato, successivamente acquisita da una società del Comune di Napoli, a causa del suo coinvolgimento in un procedimento penale per ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?