Contenzioso e giurisprudenza

No al recesso se un fatto più grave prevede la sanzione conservativa

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Si applica il regime di tutela reale di cui all’articolo 18, comma 4, dello Statuto dei lavoratori anche nell’ipotesi in cui il contratto collettivo nazionale (ccnl), in relazione a un fatto più grave di quello posto a base del licenziamento disciplinare e non tipizzato dal medesimo contratto, preveda l’applicazione di una sanzione conservativa. Posto che il ccnl indica in via esemplificativa le condotte alle quali sono associate le sanzioni conservative, facendo riferimento alla «gravità della mancanza ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?