Contratti di lavoro

Le quotate dimezzano il gap uomo-donna in busta paga

di Cristina Casadei

Gli addetti ai lavori lo chiamano unexplained pay gap. È la quota della differenza retributiva tra uomo e donna a cui non si riesce a trovare una spiegazione. Negli anni si è via via assottigliata, ma se consideriamo le grandi società, in Italia, «rimane un 5,3% che ci costringe ancora a parlare di discriminazione di genere - dice Sara Bottaro, responsabile Executive Compensation di Mercer Italia -. La visibilità che abbiamo va da banche e assicurazioni, al mondo ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?