Contratti di lavoro

Il reato di indebita percezione di assegno sociale e il trasferimento all’estero

di Silvano Imbriaci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

LaCassazione, Sezione VI penale, n. 46095/2021, torna a occuparsi del reato previsto dall'articolo 316 ter del Codice penale (Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato) applicato a una vicenda di indebita riscossione di assegno sociale per effetto del trasferimento all'estero del titolare della prestazione, non comunicato all'Inps. La norma penale prevede la reclusione da sei mesi a tre anni per chiunque, mediante l'utilizzo o la presentazione di dichiarazioni o documenti falsi o attestanti ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?