Contratti di lavoro

Categorie, ordinamenti, progressioni tutte le novità del contratto 2019/21

di Tiziano Grandelli e Mirco Zamberlan

Anche negli enti locali possibili promozioni in deroga al titolo di studio fino al 2025. Una norma transitoria facilita la salita fra i «funzionari» del personale educativo

Con il nuovo contratto 2019/21 arriva finalmente l’agognata riforma della classificazione del personale nelle funzioni locali. In luogo delle vecchie categorie A, B, C e D, vengono introdotte quattro aree corrispondenti ad altrettanti livelli di conoscenze e competenze. A prima vista l’impostazione non differisce molto dal passato: la categoria A viene definita «area ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?