Previdenza e assistenza

Pensione di vecchiaia più vicina ma non per gli esodi

di Antonello Orlando

L'esodo del contratto di espansione, che ha come ultima finestra il prossimo 30 novembre, sta registrando l'applicazione da parte di Inps di previsioni dell'accesso a pensione di vecchiaia più severe rispetto al dato della speranza di vita già recepito dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Il prepensionamento del contratto di espansione, come esplicitato da Inps con la circolare 48/2021, termina la sua sperimentazione nel 2021 e, conseguentemente, consente l'ultimo recesso dalle aziende esodanti entro e non oltre il prossimo ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?