Rapporto con gli enti

Responsabilità solidale: diffida accertativa prioritariamente a chi ha usato la prestazione di lavoro

di Stefano Rossi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L’Ispettorato nazionale del lavoro è intervenuto per chiarire alcune problematiche legate all’applicazione del provvedimento di diffida accertativa per crediti patrimoniali riformato dal decreto semplificazioni (decreto legge 76/2020). In particolare, con la nota 1107 dell’11 dicembre 2020 l’Ispettorato ha spiegato che l’adozione della diffida accertativa per crediti patrimoniali potrà essere notificata nei confronti dei soggetti che hanno utilizzato “direttamente” la prestazione di lavoro, con esclusione di tutti gli altri soggetti coinvolti nella filiera dell’appalto (circolare Inl 6/2020). ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?