Rapporto con gli enti

Serve l’avviso di ricevimento per la notifica degli atti

di Luigi Caiazza e Roberto Caiazza

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

In tema del perfezionamento della procedura di notifica degli atti, la Corte di cassazione a sezioni unite (sentenza 10012/2021) a fronte delle due tesi contrapposte – l'una che riteneva sufficiente la sola prova offerta in causa da parte del notificante della spedizione della raccomandata informativa ovvero della comunicazione da parte dell'agente postale dell'avviso di deposito, l'altra che richiedeva, invece, la prova del deposito in giudizio dell'avviso di ricevimento della raccomandata – ha ritenuto di dover confermare quest'ultima procedura. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?