Rapporto di lavoro

Per la solidarietà straordinaria del Sostegni-bis sarebbe utile un iter semplificato

di Alessandro Rota Porta

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La disciplina del contratto di solidarietà in deroga introdotta dal decreto Sostegni bis lascia aperte alcune questioni operative che probabilmente dovranno essere chiarite dall’intervento dell’Inps e del ministero Lavoro. In primo luogo, se è assodato che le intese devono essere stipulate da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o dalle loro rappresentanze sindacali aziendali o dalla rappresentanza sindacale unitaria, non è così definita la platea dei datori di lavoro che vi possono accedere. Infatti, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?