Rapporto di lavoro

I dipendenti in smart working valgono ai fini delle assunzioni obbligatorie

di Matteo Prioschi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I dipendenti in smart working non possono essere esclusi dalla base di computo per il collocamento obbligatorio. Questa la risposta fornita dal ministero del Lavoro con l'interpello 3/2021 a un quesito formulato dal consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro.In base alla legge 68/1999, per calcolare la quota di persone disabili da assumere obbligatoriamente si tiene conto di tutti i dipendenti con contratto di lavoro subordinato, eccetto eventuali categorie espressamente indicate dalla legge o dalle discipline di settore. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?