Rapporto di lavoro

Lavoro nautico: la continuità del rapporto non vale per tutti

di Valeria Zeppilli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nel rapporto di lavoro nautico è previsto un particolare regime, denominato Crl – continuità del rapporto di lavoro, del tutto peculiare: esso, infatti, garantisce la protrazione a tempo indeterminato del contratto di arruolamento e la permanenza del rapporto anche quando ci si trova di fronte a una specifica inoperosità del lavoratore, ovverosia nei periodi che separano uno sbarco dall'imbarco successivo.La peculiarità dell'istituto lo ha portato in diverse occasioni all'attenzione della giurisprudenza, che si è confrontata con la tematica anche ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?