Rapporto di lavoro

Trasferimento e patto di non concorrenza

di Alberto Bosco

LA DOMANDA A seguito di un affitto di ramo aziendale sono passati alle dipendenze del cessionario ai sensi dell’art. 2112 cod. civ. alcuni dipendenti che avevano sottoscritto con il cedente un patto di non concorrenza. Per effetto del trasferimento in continuità il patto di non concorrenza si trasferisce anche in capo al cessionario o va sottoscritto di nuovo? Nel caso in cui i dipendenti chiedano al cessionario di annullare tale patto, lui è titolato ad effettuarlo, anche relativamente alla posizione cedente?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?