Rapporto di lavoro

Dimissioni e diritto di ripensamento

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Un lavoratore dipendente riceve una proposta di lavoro maggiormente qualificante da altro datore e decide di inviare le proprie dimissioni on line per approfittare della nuova occasione. Contestualmente viene assunto dal nuovo datore ma dopo due giorni di lavoro si accorge che le nuove mansioni non sono confacenti alle sue attitudini e aspettative. Può attivare il diritto di ripensamento ex art. 26, comma 2 del D.Lgs. 151/2015 e contestualmente dare le dimissioni al nuovo datore?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?