Contratti di lavoro

Contratto a termine successivo a somministrazione

di Nobis Gianfranco

LA DOMANDA Considerata la sostanziale equiparazione attuata dal Dlgs 81/2015 tra contratto di somministrazione e contratto a tempo determinato, fatte salve le specifiche eccezioni individuate dalla stessa normativa, si chiede se in caso di successione tra contratto di somministrazione a termine e contratto a tempo determinato diretto sia da rispettarsi l'intervallo temporale di cui all'articolo 21, comma 2, del Dlgs 81/2015 (10 o 20 giorni).

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?