Rapporto di lavoro

Cessione d'azienda e valorizzazione ratei ferie

di Rozza Alberto

LA DOMANDA In caso di cessione d'azienda, applicandosi l'articolo 2112 del codice civile, i lavoratori vengono ceduti al nuovo datore di lavoro unitamente, tra gli altri, ai residui ferie e permessi residui alla data del trasferimento. Tenuto conto del fatto che la fruizione delle ferie (non liquidabili per legge) presso il nuovo datore di lavoro comporterà la maturazione, in quei giorni di assenza, anche dei ratei differiti (mensilità aggiuntive, ferie/permessi e TFR), è corretto valorizzare il pacchetto di ferie/permessi ceduto al "valore di bilancio" (paga oraria per ore ferie più contributi inps e inail) o è necessario / opportuno tener conto anche dell'effettivo costo che potrebbe nascere dalla fruizione delle medesime ?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?