Rapporto di lavoro

Coadiuvanti familiari dei professionisti

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA La circolare Inps 78/2006 si riferisce alle ipotesi in cui il titolare d'impresa non sia iscrivibile alla Gestione, ma un parente o affine entro il terzo grado del medesimo titolare, partecipa al lavoro aziendale con tutti i requisiti di legge previsti per l'iscrizione come coadiutore (commerciante). Nel caso invece di un titolare professionista (quindi non imprenditore), come potrebbe risolversi la medesima situzione (es. medico coadiuvato dalla moglie non professionista)?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?