Rapporto di lavoro

L’indennità di malattia e la ripresa dell’attività lavorativa

di Josef Tschoell

LA DOMANDA Abbiamo il caso di un lavoratore che si trova in malattia con un evento che si protrae dal 2020. L’Inps prevede che l’indennità spetti nell’anno successivo all’evento stesso e quindi nel 2021, per ulteriori 180 giorni, ma che per gli anni successivi l’erogazione dell'indennità per ulteriori 180 giorni sia subordinata alla ripresa dell’attività lavorativa. Ci si domanda se debba trattarsi di effettiva ripresa o se basti che ci sia imponibile contributivo generato da integrazione di retribuzione a carico della ditta oppure dalla fruizione di ferie.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?