Contenzioso e giurisprudenza

Obbligo di repêchage legato a un «congruo arco temporale successivo al licenziamento»

di Angelo Zambelli

Con la sentenza n. 31495 del 5 dicembre 2018, la Corte di cassazione torna a pronunciarsi sul tema del repêchage (istituto di creazione esclusivamente giurisprudenziale), quale presupposto costitutivo, unitamente alla sussistenza delle ragioni economiche di cui all'articolo 3 della legge n. 604/66, del licenziamento per giustificato motivo oggettivo.Nel precedente grado di giudizio, la Corte d'appello di Milano aveva confermato la legittimità del licenziamento, ritenendo pienamente provata tanto l'effettiva sussistenza della riorganizzazione aziendale, causa della soppressione della posizione lavorativa del ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?