Contenzioso e giurisprudenza

Legittima l’intimazione di un secondo licenziamento per motivo diverso

di Angelina Turco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Per la suprema Corte di Cassazione è legittima l'intimazione al lavoratore di un secondo licenziamento per motivo diverso dal primo. La Corte di Appello aveva respinto la domanda di un lavoratore volta ad ottenere la dichiarazione di nullità o illegittimità del licenziamento per giusta causa, allo stesso intimato nel 2014, nelle more di un giudizio instaurato a seguito di un primo licenziamento del 2011. Gli addebiti posti alla base e a giustificazione dei ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?