Contenzioso e giurisprudenza

Non licenziabile il dipendente che si lamenta per un nuovo incarico

di Lorenzo Zanotti

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'invio di una comunicazione ai propri superiori in cui si esprimono perplessità e sfiducia rispetto a un nuovo incarico non giustifica il licenziamento disciplinare del dipendente. A queste conclusioni è giunta la Corte di cassazione con sentenza 11539/2019 , confermando la decisione con cui i giudici di merito hanno riconosciuto, in favore del lavoratore ricorrente, il diritto alla reintegrazione in servizio e al risarcimento del danno. La società ha contestato al dipendente, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?