Contenzioso e giurisprudenza

Licenziabile il quadro che non vigila sul sottoposto infedele

di Giulia Bifano e Massimiliano Biolchini

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il quadro direttivo che non vigila a sufficienza sul proprio sottoposto infedele può essere licenziato per giusta causa anche laddove il controllo che avrebbe dovuto porre in essere non era stato esplicitamente disposto dal datore di lavoro. Lo ha chiarito la Corte di cassazione con la sentenza n. 15168/2019, decidendo sul licenziamento del responsabile di filiale di un istituto di credito, il quale, omettendo di vigilare sull'operato di un proprio sottoposto, aveva ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?