Contenzioso e giurisprudenza

Repêchage, reintegra solo per violazione manifesta

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Ai fini della reintegrazione non è sufficiente che il datore di lavoro, allo scopo di evitare il licenziamento, non abbia adeguatamente provato l'impossibilità di ricollocare il dipendente nella propria organizzazione, perché tale circostanza deve risultare in modo incontrovertibile ed essere facilmente riscontrabile. In presenza di un licenziamento per motivo oggettivo, alla luce dell'articolo 18, comma 7, dello Statuto dei lavoratori (legge 300/1970) il reintegro sul ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?