Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamento per inidoneità fisica, repêchage con adattamenti organizzativi ragionevoli

di Angelina Turco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La Cassazione, con sentenza del 28 ottobre 2019, numero 27502 , nel confermare il licenziamento per sopravvenuta inidoneità fisica al lavoro e inesistenza nell'organizzazione aziendale di posizioni confacenti alle residue attitudini del dipendente, ha fornito un interessante quadro dei limiti dell'obbligo di repêchage da parte del datore di lavoro, che possiamo sintetizzare nei seguenti punti. 1) La sopravvenuta inidoneità del lavoratore alle mansioni di originaria adibizione non costituisce giustificato motivo di recesso ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?