Contenzioso e giurisprudenza

La concorrenza dura non è sempre sleale

di Giulia Bifano e Massimiliano Biolchini

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Acquisire il personale di un'impresa concorrente offrendo una migliore retribuzione e una sistemazione professionale più soddisfacente non configura necessariamente concorrenza sleale, anche se l'assunzione è fatta con la consapevolezza di danneggiare l'impresa rivale. Affinché lo storno dei dipendenti abbia carattere illecito, infatti, è necessario che l'impresa abbia la precisa intenzione di creare un danno al competitor e, riuscendo nel proposito, ne vanifichi gli sforzi imprenditoriali creando effetti distorsivi nel mercato. Lo ha ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?