Contratti di lavoro

Omessa valutazione dei rischi e job on call

di Alberto Bosco

Anche in mancanza di un'esplicita previsione normativa in tal senso, l'assenza del documento di valutazione dei rischi comporta la riqualificazione del rapporto “a chiamata” il quale, in ossequio al precetto secondo cui il contratto subordinato a tempo indeterminato costituisce la forma comune di rapporto di lavoro, si converte in tale ultima tipologia che, normalmente, in ragione del principio di effettività delle prestazioni, potrà aver luogo anche a tempo parziale. A tali conclusioni cui è giunto l'Ispettorato Nazionale del Lavoro ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?