Contratti di lavoro

Contratti a termine, il 21,8% non sarà rinnovato

di Giorgio Pogliotti

Il 21,8% dei lavoratori a termine e il 29% di quelli in somministrazione non verrà confermato o prorogato, ma sarà sostituito dal turnover. La platea a rischio è maggiore: il 63,7% dei contratti a termine in corso e il 70,6% di quelli in somministrazione che avrebbero potuto essere prorogati o rinnovati con le vecchie regole, ma difficilmente lo saranno per effetto delle limitazioni del decreto 87, battezzato dal vicepremier Luigi Di Maio “decreto dignità”, all’esame dell’Aula della Camera. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?