Contratti di lavoro

Domestica convivente part time

di Paola Sanna

LA DOMANDA Si chiede il corretto inquadramento contrattuale di una colf che si occuperà di un anziano (non autosufficiente) solo 20 ore settimanali (per il restante tempo sarà accudito dalle figlie). Per agevolare la colf (straniera) le sarà messo a disposizione una porzione dell'abitazione del datore di lavoro dove potrà dimorare. Al di fuori delle fasce orarie di prestazione lavorativa la domestica sarà libera di impiegare il proprio tempo come ritiene, senza alcun vincolo di presenza. Il c.c.n.l. dei domestici non prevede inquadramento a part-time di domestiche conviventi. E' corretto inquadrare la colf come non convivente con paga oraria dato che non fruisce per contratto di alloggio e vitto e la prestazione lavorativa è cosi esigua?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?