Contratti di lavoro

In azienda fino al 50% di contratti flessibili

di Giampiero Falasca

I limiti quantitativi applicabili alle imprese che vogliono utilizzare contratti a termine (diretti o in regime di somministrazione) dopo il decreto dignità sono diventati molto complessi e articolati. Per comprendere questi limiti bisogna partire dalla base di computo: il personale a tempo indeterminato presente in azienda (nell’intero corpo aziendale, senza distinzioni tra unità produttive) al 1° gennaio di ciascun anno. Questo numero resta fermo sino al 1° gennaio dell’anno successivo, anche se nel frattempo l’organico aziendale ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?