Contratti di lavoro

La piattaforma ha potere direttivo? In soffitta le collaborazioni organizzate

di Adalberto Perulli

Il dibattito sulla regolazione applicabile ai rider si arricchisce con la sentenza del Tribunale di Palermo del 21 novembre 2020 sul caso di un ciclofattorino di Foodinho, qualificato come lavoratore subordinato ai sensi dell’articolo 2094 del Codice civile. Questa soluzione era rimasta aperta anche dopo la sentenza della Cassazione n1663/2020 ed è stata per la prima volta adottata con una sentenza in cui si affastellano diverse linee di ragionamento, tutte protese a riconoscere nella figura del rider le stigmate ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?