Rapporto con gli enti

Diritti minimi europei non applicabili ai Gig workers

di Aldo Bottini

Il 16 aprile il Parlamento europeo ha approvato una direttiva che si propone di stabilire per tutti i lavoratori condizioni di lavoro «trasparenti e prevedibili» e diritti minimi. Il testo ufficiale non è ancora pubblicato, il che impone cautela nell’interpretazione, considerata la delicatezza di alcune definizioni, prima tra tutte proprio quella di “lavoratore”. Ma alcune considerazioni possono già essere svolte. Intanto la direttiva si pone come il primo strumento attuativo del Pilastro europeo dei diritti ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?