Rapporto di lavoro

Accordo transattivo impugnabile se mancano le reciproche concessioni

di Lorenzo Zanotti

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'accordo tra dipendente e azienda datrice di lavoro che non contempli reciproche concessioni tra le parti è privo di efficacia transattiva, ed è pertanto impugnabile dal lavoratore anche se convalidato in sede protetta. Questo, in estrema sintesi, il principio recentemente espresso dalla Corte di cassazione (ordinanza n. 28448/18, depositata lo scorso 11 novembre), la quale ha confermato la decisione della corte territoriale con cui veniva riconosciuto il diritto di una lavoratrice alle ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?