Rapporto di lavoro

Lavoratori edili italiani inviati in Croazia

di Josef Tschoell

LA DOMANDA Un'azienda edile italiana deve eseguire dei lavori in Croazia. A tal fine invierà in Corazia i propri dipendenti regolarmente assunti in Italia. I lavori dureranno meno di 24 mesi. Quali sono tutti gli adempimenti necessari al trasferimento dei dipendenti? Ci sono delle particolarità anche nei confronti della cassa edile e relativa contribuzione?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?