Contratti di lavoro

Scatti di anzianità ex somministrati

di Rozza Alberto

LA DOMANDA Abbiamo il caso di un lavoratore utilizzato in somministrazione per diversi mesi e successivamente assunto direttamente dal medesimo utilizzatore. Sia la direttiva comunitaria che la normativa nazionale affermano il principio di non discriminazione e parità di trattamento tra somministrati e lavoratori assunti direttamente dal datore di lavoro. Vi sono poi dei CCNL, ad es. Metalmeccanici Industria, che prevedono espressamente che i periodi svolti in somministrazione sono da considerare utili ai fini degli aumenti periodi di anzianità e della mobilità professionale, purché non interrotti da periodi di non lavoro superiori a 12 mesi. Come considerare, invece, tali periodi nei casi in cui il CCNL applicato non prevedesse nulla a riguardo?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?