Contenzioso e giurisprudenza

Reddito di cittadinanza, false dichiarazioni non sempre sanzionate

di Giovanni Negri

La Cassazione cambia orientamento sul reddito di cittadinanza e, con la sentenza 44366/2021 della Terza sezione penale depositata ieri, restringe l’area della rilevanza penale. Infatti non ogni falsa dichiarazione sui requisiti che danno diritto all’assegno deve essere sanzionata, come sinora ritenuto dalla giurisprudenza della Corte, ma solo quelle in grado di determinare la corresponsione. La Cassazione ricorda, corroborandolo con i precedenti, l’orientamento che vede integrato il reato previsto dall’articolo 7 del decreto legge 4 del ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?