Contenzioso e giurisprudenza

Trasferimento d’azienda nullo, retribuzione integrale dovuta anche se c’è la buonuscita del cessionario

di Angelo Zambelli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

In caso di accertata nullità della cessione di un ramo di azienda e di messa in mora del datore di lavoro cedente, al lavoratore passato alle dipendenze del cessionario e da questi retribuito spetta, comunque, il diritto a percepire dall'alienante la normale retribuzione senza possibilità di detrarre l'aliunde perceptum, ciò a prescindere dalle vicende inerenti al rapporto di lavoro proseguito, di fatto, con il cessionario. E' questo il principio ribadito dalla Corte di cassazione con l'ordinanza 39148/2021 del 9 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?