Contenzioso e giurisprudenza

Pensione di reversibilità, tagli non superiori ai redditi

di Fabio Venanzi

La pensione di reversibilità non può essere decurtata – in caso di cumulo con ulteriori redditi del beneficiario – di un importo che superi l’ammontare complessivo dei redditi aggiuntivi. Lo ha stabilito la Corte costituzionale con la sentenza 162/2022 depositata ieri. Poiché è stata dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 1, comma 41 della legge 335/1995, la stessa diventerà efficace con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della decisione, prevista per mercoledì 6 luglio 2022. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?