Contratti di lavoro

Rallentano le dimissioni nell’anno della pandemia

di Valentina Melis

Si riducono i recessi dei genitori lavoratori ma il 77,4% sono donne

Nell’anno della pandemia l’occupazione a tempo indeterminato ha sostanzialmente tenuto, grazie agli ammortizzatori sociali e al blocco dei licenziamenti, introdotto da febbraio 2020. A fare le spese della contrazione di lavoro, che comunque a fine 2020 faceva segnare oltre 650 mila occupati in meno rispetto a febbraio - l’ultimo mese prima del dilagare della pandemia - sono stati soprattutto gli autonomi e i lavoratori assunti con contratti ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?