Contratti di lavoro

Indennità una tantum 200 euro, lavoratori intermittenti

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Si rappresenta il caso di lavoratori intermittenti, senza alcuna indennità di disponibilità, che, pur soddisfacendo i requisiti previsti dall'art.31 del DL e dalla Circolare Inps 73/2022, nel mese di Luglio non prestino servizio (pur se formalmente in forza) per effetto della mancata chiamata e che, pertanto, non abbiano diritto ad alcuna retribuzione. In questi casi, laddove il dipendente abbia compilato l'autocertificazione, è corretto redigere comunque la busta unicamente con il Bonus o non ne hanno diritto perchè non percepiscono l'indennità di disponibilità?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?