Rapporto con gli enti

Conciliazione, irragionevole l’esclusione degli avvocati

di Aldo Bottini

Il giudice del lavoro di Roma ha acceso un faro sulle modalità in cui, purtroppo non di rado, si svolgono le conciliazioni tra imprese e lavoratori in sede sindacale, con l’intervento talvolta solo rituale di un (unico) rappresentante sindacale. Il verbale di conciliazione sottoscritto al di fuori delle sedi e delle procedure previste dai contratti collettivi è invalido e quindi impugnabile entro sei mesi. Nel caso concreto, poi, era mancata una reale ed effettiva assistenza al lavoratore. Così ha ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?